Erdogan parlerà con Putin per un “nuovo meccanismo” per le esportazioni di cereali dall’Ucraina al Mar Nero

Mentre l’Europa è alle prese con la trattativa per armare fino ai denti l’Ucraina, il presidente turco Tayyip Erdogan, con il piede palesemente in più staffe, discuterà con il suo omologo russo Vladimir Putin di un nuovo meccanismo per consentire le esportazioni di grano ucraino attraverso il Mar Nero durante la sua prossima visita in Turchia, ha detto domenica il ministro degli Esteri Hakan Fidan.

Putin dovrebbe visitare la Turchia il 12 febbraio per incontrare Erdogan, ha detto in precedenza un funzionario turco, in quello che sarà il primo viaggio del leader russo presso un alleato della NATO dall’invasione dell’Ucraina da parte di Mosca nel febbraio 2022.

Ci sono sforzi per trovare “nuovi metodi” per trasportare il grano ucraino sui mercati mondiali, ha detto Fidan in un’intervista alla televisione privata A Haber. “Il precedente accordo sui cereali funzionava all’interno di un certo meccanismo, ora si è visto che esiste la possibilità di procedere con un meccanismo diverso, e ora ci sono sforzi per concretizzare questa possibilità”, ha detto Fidan, aggiungendo che Erdogan solleverà la questione al suo incontro con Putin in Turchia.

Ankara ha cercato di persuadere la Russia a tornare alla Black Sea Grain Initiative, da cui Mosca si è ritirata nel luglio 2023, un anno dopo la sua attuazione.

L’accordo è stato mediato dalle Nazioni Unite e dalla Turchia per garantire un passaggio sicuro alle esportazioni dai porti ucraini.

Kiev ha detto che sono in corso colloqui per rilanciare l’accordo, ma Mosca ha detto che non c’è alcuna prospettiva di ripristinarlo.

Fidan ha detto che alcune navi sono riuscite a trasportare grano ucraino dal Mar Nero, anche senza l’accordo in vigore.

Related posts

Intervista ad Andrea Orlando(Pd) “L’Europa non deve essere piegata sulla dimensione del rigore e dell’austerità”

Intervista all’on. Giuseppe Lupo: “Noi vogliamo l’Europa di David Sassoli, il quale diceva che ‘l’Europa deve innovare, proteggere ed essere faro”.

Il presidente iraniano Ebrahim Raisi è morto in un incidente in elicottero