Home Senza categoria Ecco il furgone delivery con guida autonoma

Ecco il furgone delivery con guida autonoma

by Romano Franco

Il primo veicolo a guida autonoma progettato senza controlli umani di base come i volanti, i pedali o gli specchietti retrovisori laterali è stato autorizzato a effettuare prove su strade statunitensi. Nuro, la società dietro il design, realizza furgoni con consegna autonoma. Il veicolo è la seconda generazione di Nuro dei suoi veicoli, si chiama R2 e sarà testato a Houston, in Texas.

Questa è la prima esenzione a una norma che impone ai veicoli di disporre di controlli per gli operatori umani. La maggior parte delle regole per la prova dei veicoli richiede funzionalità che consentano al guidatore di prenderne il controllo in sicurezza.

Ma in una nota la segretaria ai Trasporti degli Stati Uniti, Elaine Chao, ha affermato che la velocità massima del veicolo è ridotta a 25 miglia all’ora e che questi requisiti “non hanno più senso”.

Il Dipartimento dei trasporti (DoT) imporrà inoltre una maggiore supervisione dei test. In effetti richiederà a Nuro di riferire informazioni sul funzionamento di R2 e di contattare le comunità in cui verrà testato il veicolo.

In un post sul blog il co-fondatore di Nuro, Dave Ferguson, ha affermato che la decisione è stata una “pietra miliare per l’industria”. “Andando avanti – ha scritto – dobbiamo modernizzare le normative esistenti che non hanno mai immaginato un veicolo senza conducente o occupanti, e tutti gli operatori del settore devono lavorare per garantire che la tecnologia a guida autonoma sia testata e implementata nei veicoli più sicuri possibili”.

General Motors ha anche richiesto un’esenzione per testare la sua Chevy Bolt a guida autonoma. DoT non ha ancora annunciato la sua decisione per la richiesta dell’azienda. Il Bolt ha comunque una velocità massima superiore rispetto al veicolo R2 di Nuro.

I veicoli di Nuro sono progettati per funzionare senza conducente o passeggeri. Nel design di R2 l’azienda ha rimosso gli specchietti retrovisori laterali e i parabrezza. Inoltre manterrà sempre la telecamera posteriore in funzione. Ciò non è consentito senza un’esenzione dal DoT, poiché la fotocamera potrebbe distrarre i conducenti umani. Il veicolo ha un telaio a forma di uovo che è più piccolo della maggior parte delle auto negli Stati Uniti. Ha anche due scomparti a temperatura controllata per le consegne. Le porte si aprono per rivelare gli articoli una volta che il destinatario ha inserito un codice. R2 utilizza radar, imaging termico e telecamere a 360 gradi per orientare il suo movimento.

La società non ha annunciato con quali aziende collaborerà per effettuare le consegne. Durante i test del suo progetto iniziale R1, l’azienda ha consegnato pizza per Domino’s Pizza e generi alimentari da catene di supermercati come Walmart e Kroger.

Nuro è stata fondata da due ex ingegneri di Google e ha finanziamenti dalla società giapponese Softbank.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento