Home Senza categoria Diego: un eroe al servizio del pubblico

Diego: un eroe al servizio del pubblico

by Redazione

Positivo al Covid-19, Diego è morto a 46 anni: era in servizio alla centrale operativa dell’ospedale

Un operatore sanitario del 118 di Bergamo, in servizio alla Soreau, la centrale operativa dell’ospedale Papa Giovanni XXIII, é morto. Il suo nome era Diego Bianco, 46 anni; la scorsa notte, una crisi respiratoria, legata al Covid-19, ha causato il suo decesso. La notizia ha lasciato senza parole i colleghi della centrale operativa Soreu e tutti quelli che sono stati al suo fianco sulle strade in oltre 20 anni di servizio. Diego Bianco, era di Montello, provincia di Bergamo, era sposato e padre di un figlio. Alcune notti fa la centrale era stata chiusa e sanificata poichè molti operatori avevano accusato i sintomi.

Vorrei ricordare Diego Bianco come un eroe che ha lavorato e si è sacrificato per il benessere comune. Solidarietà e affetto nei confronti della famiglia sono d’obbligo. Ma, una domanda mi affligge, si è fatto veramente il possibile affinchè ciò non accadesse ?

Non è accettabile che chi si sacrifica e lavora, in condizioni estenuanti, dando il massimo, non sia protetto o tutelato da eventuali rischi. La sanità italiana, in un momento come questo, piange insieme alla famiglia di Diego Bianco. Diego è solo una delle tante vittime dei tagli al sistema sanitario italiano, ma il nostro eroe non verrà dimenticato, e il suo sacrificio servirà al popolo per riflettere sui tagli fatti al pubblico, per favorire il privato, che ad oggi, in piena emergenza, non ha mosso un dito.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento