Home Senza categoria Coronavirus: anche Volkswagen chiude i battenti

Coronavirus: anche Volkswagen chiude i battenti

by Redazione

La Volkswagen si sta preparando a sospendere la produzione in tutta Europa mentre il continente lotta per contenere la pandemia di coronavirus.

Il colosso automobilistico tedesco ha dichiarato martedì che la produzione nei suoi stabilimenti in Spagna, Setubal in Portogallo, Bratislava in Slovacchia sarà interrotta prima della fine della settimana. Anche le fabbriche in Italia che rendono le supercar Lamborghini e le motociclette Ducati saranno al minimo.

La maggior parte degli altri stabilimenti tedeschi ed europei del gruppo si stanno preparando a sospendere la produzione, probabilmente per due settimane, ha detto ai giornalisti il ​​CEO di Volkswagen (VLKAF) Herbert Diess.

“Dato l’attuale significativo deterioramento della situazione delle vendite e l’accresciuta incertezza relativa alla fornitura di parti ai nostri impianti, la produzione sarà sospesa nel prossimo futuro negli stabilimenti gestiti da marchi del gruppo”, ha affermato Diess.

La società ha dichiarato che le fabbriche che producono automobili a marchio Volkswagen si chiuderanno giovedì in ritardo. Ciò include l’enorme stabilimento dell’azienda a Wolfsburg, uno dei più grandi siti produttivi al mondo.
Volkswagen, che possiede anche marchi come Skoda, Audi, Porsche e Bugatti, ha consegnato ai clienti 10,8 milioni di veicoli nel 2019, più di qualsiasi altra casa automobilistica. Circa il 44% dei 668.000 dipendenti del gruppo vive in Germania, dove l’azienda è una forza trainante nell’enorme settore manifatturiero del paese.

È l’ultima casa automobilistica in Europa a chiudere le piante a causa del coronavirus. La Fiat Chrysler (FCAU), il proprietario della Peugeot PSA Group (PUGOY) e la Renault (RNLSY) hanno annunciato lunedì la chiusura di 35 impianti produttivi in ​​tutta Europa, in quanto le autorità regionali e nazionali hanno imposto severe restrizioni ai viaggi e alla vita pubblica. Insieme, le tre società hanno venduto circa 12 milioni di auto l’anno scorso.

La Toyota (TM), la seconda più grande casa automobilistica al mondo dopo la Volkswagen, ha dichiarato martedì di interrompere le operazioni in due stabilimenti in Francia e Portogallo.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento