Home Attualità Blinken si confronta con Lavrov “per una pace giusta in Ucraina”

Blinken si confronta con Lavrov “per una pace giusta in Ucraina”

by Redazione

Mentre gli Usa cercano di alzare le tensioni sulla Cina il segretario di stato Antony Blinken, ha chiesto al collega russo Sergey Lavrov, che il suo governo riprenda la partecipazione all’accordo New Start (New Strategic Arms Reduction Treaty) sulla riduzione degli armamenti.

La guerra in Ucraina ha lacerato le relazioni tra Usa e Russia e l’escalation militare, con l’assistenza di Washington, ha stimolato l’industria bellica russa che è ritornata a produrre armi in grandi quantità; il tutto mentre il mondo, sempre più in affanno, si avvia verso la più grande catastrofe umanitaria: la crisi climatica.

Blinken e Lavrov hanno avuto una breve conversazione a margine della riunione dei ministri degli Esteri del G20 in India.

Il segretario di Stato Usa ha anche detto a Lavrov che Washington è pronta a sostenere l’Ucraina per tutto il tempo necessario. I due ministri degli Esteri hanno parlato per meno di 10 minuti, “camminando”, secondo il ministero degli Esteri russo.

A Sergei Lavrov ho detto che la Russia deve «impegnarsi in un’azione diplomatica significativa» che possa produrre una «pace giusta», dice Blinken.

«Ho detto al ministro degli Esteri russo quello che l’Onu ha chiesto una settimana fa: mettete fine adesso ad una aggressione ingiusta e impegnatevi per una pace durevole», ha detto Blinken dopo il suo breve incontro con Lavrov a margine del G20.

«Putin – ha aggiunto il segretario di Stato americano – non ha mai mostrato interesse per la pace”.

Ma anche dall’altra parte bisogna ammettere che, nonostante la terzietà in merito al conflitto, non si è mai fatto uno sforzo concreto per riuscire ad ottenere, almeno, un cessate il fuoco.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento