Home In evidenza Biden, il venditore di armi, promette all’Europa maggiori “capacità militari”

Biden, il venditore di armi, promette all’Europa maggiori “capacità militari”

by Nik Cooper

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha promesso ai membri della NATO dell’Europa centrale “capacità militari aggiuntive” giovedì e si è impegnato a coinvolgerli nelle decisioni sulla regione, ha affermato il consigliere presidenziale della Lituania.

Non è la prima volta che Biden si improvvisa venditore di ‘sbobba’, lo aveva fatto con gli afghani prima di lasciarli in balia delle onde per il ritiro, con Taiwan, per il timore di una guerra con la Cina che non avverrà mai, almeno non dal punto di vista militare; e, infine, lo aveva fatto con l’Australia quando era quasi riuscito a creare una crisi internazionale con l’alleato Macron per la vendita sottobanco di sottomarini.

Adesso tocca all’Europa. Biden ha rassicurato agli alleati che nulla sarà d’accordo con la Russia sulla regione alle spalle dei suoi paesi, ha detto ai giornalisti il ​​consigliere del presidente lituano Asta Skaisgiryte.

A Washington, un alto funzionario dell’amministrazione Biden ha affermato che Biden ha anche ribadito l’impegno degli Stati Uniti nei confronti della disposizione di difesa collettiva dell’Articolo 5 della Carta della NATO, che afferma che un attacco armato contro un membro deve essere considerato un attacco contro tutti loro.

Biden ha anche parlato con il presidente ucraino Volodymyr Zelenskiy e “ha chiarito che gli Stati Uniti e i suoi alleati e partner sono impegnati nel principio di ‘nessuna decisione o discussione sull’Ucraina senza l’Ucraina'”, ha affermato la Casa Bianca.

La telefonata di Biden con i leader orientali della NATO ha seguito la sua promessa di incontri ad alto livello con la Russia e i principali alleati della NATO per discutere le preoccupazioni di Mosca e la possibilità di “abbassare la temperatura lungo il fronte orientale”.

L’alto funzionario dell’amministrazione ha affermato che gli Stati Uniti sono pronti a discutere di questioni di sicurezza con Mosca, ma che Biden non ha fatto concessioni nella sua riunione telefonica di martedì con il presidente russo Vladimir Putin.

Biden ha parlato con i leader dei paesi della NATO dell’Europa centrale lungo il confine dell’alleanza con Russia, Bielorussia e Ucraina: Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria, Romania, Bulgaria.

“Ha detto che in questi paesi sono possibili ulteriori elementi di rassicurazione e ulteriori capacità militari”, senza nominare possibili posizioni, ha affermato Skaisgiryte.

“Le questioni di sicurezza europea devono essere discusse con tutti i membri della NATO e i paesi al di fuori dell’alleanza non hanno potere di veto sulla decisione della NATO”, ha twittato il presidente estone Alar Karis dopo la chiamata.

Biden ha affermato che l’Ucraina è “un paese sovrano che deve decidere il proprio futuro” e ha avvertito il presidente russo Vladimir Putin di “conseguenze molto gravi, coordinate con i partner europei” se la Russia invadesse l’Ucraina, ha affermato Skaisgiryte.

La Russia ha mantenuto una raffica di retorica ostile nei confronti dell’Ucraina giovedì e ha paragonato la crisi al momento più pericoloso della Guerra Fredda.

Di sicuro, quando gli Usa hanno eletto Biden ci si immaginava una retorica più tendente al dialogo di quella di Trump, invece, Sleepy Joe, è riuscito ad inimicarsi due delle tre super potenze mondiali in pochissimo tempo, aumentando tensioni inutili, in un momento dove la lotta al cambiamento climatico e alla pandemia dovrebbero essere le uniche priorità; non dal punto di vista nazionale ma mondiale.

Avere la sfortuna/fortuna di avere problemi in comune potrebbe essere un’ottima occasione per unirci in quanto razza e appianare le divergenze, ma fino a quando esse preservano interessi pecuniari di parte, sarà difficile vedere leader venduti al miglior offerente fare gli interessi della popolazione o della stessa specie.

Lanciare missili e minacce sono pratiche assai comuni e non ci vuole sicuramente un cervello fine per poter farlo, mentre, capire la situazione e strutturare un dialogo, che tuteli gli interessi di ognuno in maniera equilibrata, è l’unica vera qualità che ci si aspettava dall’erede di Trump. Ma Bomb Biden ci ha delusi tutti.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento