Biden fa pressione su Putin per il rispetto dei diritti umani

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha dichiarato domenica che farà pressioni sul presidente russo Vladimir Putin affinché rispetti i diritti umani. I due leader si incontreranno a giugno.

Durante un discorso in onore del Memorial Day delle vacanze negli Stati Uniti, Biden ha dichiarato: “Incontrerò il presidente Putin tra un paio di settimane a Ginevra, chiarendo che non lo faremo, non staremo a guardare mentre gli permetteremo di abusare di quei diritti”, riferendosi ai diritti umani.

La Casa Bianca ha detto venerdì che stava pianificando di andare avanti con il vertice tra i due leader dopo che Microsoft ha segnalato un attacco informatico alle agenzie governative degli Stati Uniti da parte di Nobelium, il gruppo dietro l’hack SolarWind dello scorso anno che ha avuto origine dalla Russia. Il Cremlino ha detto di non avere informazioni sull’ultimo attacco.

Nell’annunciare l’incontro del 16 giugno, la Casa Bianca ha affermato che i due leader discuteranno una serie di questioni con l’obiettivo di ripristinare “prevedibilità e stabilità” nelle relazioni Washington-Mosca.

Arriva in mezzo a relazioni tese sull’interferenza elettorale degli Stati Uniti che Mosca nega, attacchi informatici e Ucraina.

Related posts

1 dicembre: il prof. Tudor Petcu e la Giornata della Grande Unione in Romania

Catania, il Congresso di Fratelli d’Italia rielegge Alberto Cardillo, Presidente provinciale del Partito. Le prime indiscrezioni sulle candidature alle Europee

A Catania grande mobilitazione del Pd con un incontro “Un’altra Sicilia. Sanità, Scuola, Sviluppo”