#sleepyjoe

Il Presidente che gli americani vogliono

Il 3 novembre è alle porte, le elezioni americane si avvicinano. Nel ring due sfidanti. Nell’ala repubblicana, l’attuale presidente Donald Trump che gioca per mantenere il suo trono per altri 4 anni (4 more years). Nell’ala opposta, il democratico, già vicepresidente durante l’Amministrazione Obama, Joe Biden. I sondaggi danno in vantaggio “sleepy Joe”, nomignolo affibbiato dal tycoon durante la campagna elettorale. Ma la partita è ancora aperta. Nel 2016 a questo punto dei giochi, anche la Clinton era in vantaggio, anzi, lo davano per certo, sarebbe stata lei il 45° Presidente degli Stati Uniti d’America. Prima donna a sedere in quello studio ovale occupato sempre da uomini. Per annunciare la sua vittoria la ex first lady, moglie di un altro Presidente Usa Bill Clinton, il 42°, aveva affittato il Jacob K. Javits Centre, un centro congressi nel Westside di Manhattan, interamene realizzato in vetro. Perché scelse il Javits? Perché la candidata dem, durante la campagna elettorale, iniziò a usare un’espressione, “soffitto di cristallo”, in riferimento a quella barriera invisibile che impedisce alle donne di raggiungere le massime cariche. Lei quella barriera era convinta di averla sconfitta e per questo scelse una struttura fatta solo di vetro a evidenziare che lei sarebbe stata quella donna, la prima, che avrebbe infranto in mille pezzi quel confine tanto delicato quanto potente.

Read more