L’ESMA richiede ai detentori di posizioni corte nette di segnalare posizioni dello 0,1% e oltre

L’ESMA ritiene che l’abbassamento della soglia di segnalazione sia un’azione precauzionale che, in circostanze eccezionali legate alla pandemia di COVID-19 in corso, è essenziale per le autorità per monitorare gli sviluppi nei mercati. La misura può sostenere un’azione più rigorosa se necessario per garantire il regolare funzionamento dei mercati dell’UE, la stabilità finanziaria e la protezione degli investitori.

L’ESMA ritiene che le attuali circostanze costituiscano una grave minaccia alla fiducia del mercato nell’UE e che la misura proposta sia adeguata e proporzionata per indirizzare l’attuale livello di minaccia ai mercati finanziari dell’UE.

La misura si applica immediatamente, richiedendo ai titolari di posizioni corte nette di comunicare alle ANC le loro posizioni pertinenti alla chiusura della sessione di negoziazione di lunedì 16 marzo 2020. Gli obblighi di trasparenza temporanea si applicano a qualsiasi persona fisica o giuridica, indipendentemente dal loro paese di residenza. Non si applicano alle azioni ammesse alla negoziazione in un mercato regolamentato in cui la sede principale per la negoziazione delle azioni è situata in un paese terzo, attività di market making o di stabilizzazione.

L’ESMA, in coordinamento con le ANC, continua a monitorare gli sviluppi nei mercati finanziari a seguito della situazione COVID-19 ed è pronta a utilizzare i suoi poteri per garantire il corretto funzionamento dei mercati dell’UE, la stabilità finanziaria e la protezione degli investitori.

Related posts

Rieletto all’unanimità segretario regionale dei giovani socialisti siciliani Mattia Carramusa

Il presidente Lula si schiera con Assange: “Che venga liberato dalla sua ingiusta prigionia”

Prime ricette dal governo Meloni per il caro energia, ma il lavoro da fare non è assolutamente finito