La verità sul Mes

Di Pino Grasso

In parlamento nel 2012 dissero no o erano assenti in merito al MES, in risposta alle parole di Conte. Il via libera dell aula arrivò 8 anni fa sotto il governo Monti ma a preparare il Fondo Salva Stati fu il governo Berlusconi nel 2011 con il via libera all’Eurogruppo e l’approvazione del disegno di legge per la ratifica della decisione del Consiglio Europeo del 25 Marzo. Un governo sostenuto dalla lega e di cui l’attuale leader di Fratelli d’Italia faceva parte.

“Il consiglio dei ministri è il numero 189, del governo Berlusconi, e si riunisce a Palazzo Chigi il 3 agosto 2011 e approva, su proposta del ministro Frattini, il disegno di legge per la retifica e l’esecuzione della decisione del consiglio europeo 2011/199/UE che modifica l’articolo 136 del trattato sul funzionamento dell’Unione europea relativamente ad un meccanismo di stabilità, il MES, detto anche fondo salva-stati nel febbraio 2012 che oggi i partiti di minoranza sostenitori e parte di quel governo, non vogliono.

Di quel governo era ministro della gioventù Giorgia Meloni, Umberto bossi aveva le deleghe per le riforme, Maroni era ministro dell’interno e infine Giulio tremonti era titolare all’Economia.

Related posts

Rieletto all’unanimità segretario regionale dei giovani socialisti siciliani Mattia Carramusa

Il presidente Lula si schiera con Assange: “Che venga liberato dalla sua ingiusta prigionia”

Prime ricette dal governo Meloni per il caro energia, ma il lavoro da fare non è assolutamente finito