Kim Jong Un afferma che Stati Uniti e Corea del Sud minacciano la pace

Stando accanto ai più grandi missili della Corea del Nord, il leader Kim Jong Un ha affermato che lo sviluppo di armi del suo Paese è necessario di fronte alle politiche ostili degli Stati Uniti e all’aumento delle forze armate in Corea del Sud, hanno riferito i media statali martedì.

Pyongyang stava solo aumentando le sue forze armate per autodifesa e non per iniziare una guerra, ha detto Kim in un discorso alla Defense Development Exhibition lunedì, secondo un rapporto dell’agenzia di stampa statale KCNA.

Kim ha fatto le osservazioni in piedi accanto a una varietà di armi, inclusi i missili balistici intercontinentali (ICBM) del paese, come hanno mostrato le foto del giornale del partito al governo Rodong Sinmun.

Tra questi c’era l’Hwasong-16, il più grande missile balistico intercontinentale della Corea del Nord, presentato a una parata militare nell’ottobre 2020, ma non ancora testato.

“Non stiamo discutendo della guerra con nessuno, ma piuttosto per prevenire la guerra stessa e aumentare letteralmente la deterrenza bellica per la protezione della sovranità nazionale”, ha detto, aggiungendo che il principale nemico della Corea del Nord è “la guerra stessa”.

Un portavoce del ministero della Difesa della Corea del Sud ha dichiarato in un briefing che le agenzie di intelligence sudcoreane e statunitensi stanno già analizzando le attrezzature esposte alla mostra e continueranno a monitorare da vicino la situazione.

Le due Coree sono state in una corsa agli armamenti in accelerazione, con entrambe le parti che testano missili balistici a corto raggio sempre più avanzati e altro hardware.

La Corea del Sud ha recentemente testato il suo primo missile balistico lanciato da sottomarini, i piani per costruire nuove importanti armi includono portaerei e ha acquistato caccia stealth F-35 di fabbricazione americana.

La Corea del Nord ha portato avanti il ​​suo programma missilistico e gli analisti affermano che ha avviato un’importante espansione del suo principale reattore nucleare, utilizzato per produrre combustibile per bombe nucleari.

Gli Stati Uniti hanno dichiarato di essere disposti a tenere colloqui diplomatici in qualsiasi momento con la Corea del Nord. Pyongyang ha affermato di non essere interessata finché Washington manterrà politiche come sanzioni e attività militari in Corea del Sud.

Le affermazioni degli Stati Uniti secondo cui non nutrono sentimenti ostili verso la Corea del Nord sono difficili da credere di fronte ai suoi continui “giudizi e azioni sbagliate”, ha detto Kim, senza elaborare.

Il consigliere per la sicurezza nazionale della Corea del Sud, Suh Hoon, dovrebbe incontrare il suo omologo americano Jake Sullivan a Washington martedì per discutere della Corea del Nord.

Quando è arrivato a Washington lunedì, Suh ha detto ai giornalisti che aveva in programma di discutere la proposta del presidente Moon Jae-in per una dichiarazione formale che ponesse fine alla guerra di Corea del 1950-1953 – che si concluse con un armistizio e non con un trattato di pace formale.

La scorsa settimana le due Coree hanno ripristinato le loro hotline che il Nord ha interrotto mesi fa, con Pyongyang che ha esortato Seoul a intensificare gli sforzi per migliorare le relazioni.

Gli sforzi “senza restrizioni e pericolosi” della Corea del Sud per rafforzare le sue forze armate stanno “distruggendo l’equilibrio militare nella penisola coreana e aumentando l’instabilità e il pericolo militari”, ha detto Kim nel suo discorso di lunedì.

“Sotto l’assurdo pretesto di sopprimere le nostre minacce, la Corea del Sud ha espresso apertamente il suo desiderio di ottenere un vantaggio su di noi in termini di potenza militare in varie occasioni”, ha aggiunto.

Related posts

Intervista ad Andrea Orlando(Pd) “L’Europa non deve essere piegata sulla dimensione del rigore e dell’austerità”

Intervista all’on. Giuseppe Lupo: “Noi vogliamo l’Europa di David Sassoli, il quale diceva che ‘l’Europa deve innovare, proteggere ed essere faro”.

Il presidente iraniano Ebrahim Raisi è morto in un incidente in elicottero