Fisco, Mef: Rottamazione e ipotesi saldo e stralcio per cartelle inferiori ai 5mila euro

Il provvedimento che differirà il termine del 1 marzo 2021 per il pagamento della “rottamazione ter” e del “saldo stralcio” è in corso d’opera, fanno sapere dal ministero dell’Economia e delle Finanze.

Secondo una nota, il termine riguarda le rate del 2020 ancora non versate a cui si aggiunge la prima rata del 2021 della rottamazione-ter. Il provvedimento entrerà in vigore successivamente al 1 marzo 2021 e i pagamenti, anche se non intervenuti entro tale data, saranno considerati tempestivi purché effettuati nei limiti del differimento che sarà disposto.

Si sta ancora valutando l’ipotesi del ‘saldo e stralcio’ per cartelle inferiori a 5mila euro. Secondo l’Adnkronos, l’opzione è sul tavolo dell’esecutivo insieme ad altre proposte per permettere di regolarizzare alcune posizioni a chi è in condizioni di farlo e contemporaneamente assicurare risorse dovute alla riscossione. Ad ogni modo si tratta ancora solo di un progetto.

Related posts

Intervista ad Andrea Orlando(Pd) “L’Europa non deve essere piegata sulla dimensione del rigore e dell’austerità”

Intervista all’on. Giuseppe Lupo: “Noi vogliamo l’Europa di David Sassoli, il quale diceva che ‘l’Europa deve innovare, proteggere ed essere faro”.

Il presidente iraniano Ebrahim Raisi è morto in un incidente in elicottero