Home Attualità Aereomobile si schianta in Nepal, sono almeno 40 i morti

Aereomobile si schianta in Nepal, sono almeno 40 i morti

by Redazione

Di Gaia Marino

Almeno 40 persone sono morte domenica quando un volo interno si è schiantato a Pokhara, ha detto un funzionario dell’autorità aeronautica del Nepal. La catastrofe è il peggior incidente del piccolo paese himalayano in quasi cinque anni.

Centinaia di soccorritori hanno continuato a perlustrare il sito collinare dove è precipitato l’aereo del vettore nazionale Yeti Airlines, in volo dalla capitale Kathmandu.

“Le operazioni di salvataggio sono in corso”, ha detto Jagannath Niroula, portavoce dell’autorità per l’aviazione civile del Nepal. “Il tempo era sereno”.

La televisione locale ha mostrato un denso fumo nero che si alzava dal luogo dell’incidente mentre i soccorritori e la folla si radunavano attorno al relitto dell’aereo.

L’incidente è il più mortale del Nepal dal marzo 2018, quando un volo turboelica Dash 8 USA-Bangla da Dhaka si è schiantato durante l’atterraggio a Kathmandu, uccidendo 51 delle 71 persone a bordo, secondo Aviation Safety Network.

C’erano 72 persone sul velivolo bimotore ATR 72, tra cui due neonati e quattro membri dell’equipaggio, ha detto il portavoce della compagnia aerea Sudarshan Bartaula.

L’aereo aveva a bordo cinque indiani, quattro russi, un irlandese, due sudcoreani, un australiano, un francese e un argentino, ha detto un funzionario dell’aeroporto nepalese.

L’aereo aveva 15 anni, secondo il sito web di monitoraggio dei voli FlightRadar24.

L’ATR72 è un aereo turboelica bimotore ampiamente utilizzato prodotto da una joint venture tra Airbus e l’italiana Leonardo. Yeti Airlines ha una flotta di sei aerei ATR72-500, secondo il suo sito web.

Gli incidenti aerei non sono rari in Nepal, sede di otto delle 14 montagne più alte del mondo, incluso l’Everest, poiché il tempo può cambiare improvvisamente e creare condizioni pericolose.

Il primo ministro nepalese Pushpa Kamal Dahal ha convocato una riunione di gabinetto di emergenza dopo l’incidente aereo, secondo una dichiarazione del governo.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento