Home Approfondimenti 4 settembre 1886, il leader Apache Geronimo si arrende

4 settembre 1886, il leader Apache Geronimo si arrende

by Freelance

Di Eugenio Magnoli

Il 4 settembre 1886, il leader Apache Geronimo si arrende alle truppe del governo degli Stati Uniti. Per 30 anni, il guerriero nativo americano aveva combattuto per proteggere la patria della sua tribù; tuttavia, nel 1886 gli Apache erano esausti e in inferiorità numerica. Il generale Nelson Miles accettò la resa di Geronimo, rendendolo l’ultimo guerriero nativo americano a cedere formalmente alle forze statunitensi e segnando la fine delle guerre indiane nel sud-ovest.

Geronimo nacque nel 1829 e crebbe negli attuali Arizona e Messico. La sua tribù, i Chiricahua Apache, si scontrò con i coloni non nativi che cercavano di prendere la loro terra. Nel 1858, la famiglia di Geronimo fu assassinata dai messicani. In cerca di vendetta, in seguito condusse incursioni contro i coloni messicani e americani. Nel 1874, il governo degli Stati Uniti trasferì Geronimo e il suo popolo dalla loro terra in una riserva nell’Arizona centro-orientale. Le condizioni sulla riserva erano restrittive e dure e Geronimo e alcuni dei suoi seguaci fuggirono.

Nel decennio successivo, hanno combattuto contro le truppe federali e hanno lanciato incursioni sugli insediamenti bianchi. Durante questo periodo, Geronimo e i suoi sostenitori furono costretti a rientrare nella riserva diverse volte.

Nel maggio 1885 Geronimo e circa 150 seguaci fuggirono un’ultima volta. Furono inseguiti in Messico da 5.000 soldati statunitensi. Nel marzo 1886, il generale George Crook (1829-1890) costrinse Geronimo ad arrendersi; tuttavia, Geronimo fuggì rapidamente e continuò le sue incursioni. Il generale Nelson Miles (1839-1925) assunse quindi l’inseguimento di Geronimo, costringendolo infine ad arrendersi quel settembre vicino a Fort Bowie lungo il confine tra Arizona e Nuovo Messico.

Geronimo e una banda di Apache furono inviati in Florida e poi in Alabama, finendo infine nella riserva Comanche e Kiowa vicino a Fort Sill, nel territorio dell’Oklahoma. Lì, Geronimo divenne un agricoltore di successo e si convertì al cristianesimo. Partecipò alla parata inaugurale del presidente Theodore Roosevelt nel 1905. Il leader apache dettò la sua autobiografia, pubblicata nel 1906 come Storia della vita di Geronimo.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento